News
  • Nuovo portale
    Alastor.biz - [leggi]
  • Nuovi Progetti per
    Web And Translation - [leggi]
  • Nuovo Portale Cresci
    Gioielli On.Line - [leggi]
  • Parte lo sviluppo di
    un nuovo portale:
    Plug&Play.it - [leggi]
  • Parte lo sviluppo di
    un nuovo portale:
    Cresci gioielli - [leggi]

image Iscriviti ai FeedRss Per rimanere sempre aggiornato su news e articoli.

Configurare NameBased VirtualHost per Apache2 su Snow Leopard

Molti sviluppatori web ormai usano Mac OSX, per sviluppare le proprie applicazioni web, per vari motivi, uno dei quali è il fatto di essere Unix Like, che permette quindi di avere tutto ciò che serve per hostare un sito web in maniera nativa sulla propria macchina.

Oggi spiegheremo come è possibile configurare Apache2 per hostare più siti web con nomi di dominio diversi avendo un singolo IP. Questo procedimento permetterà quindi di avere sulla propria macchina alla quale è abbinato un singolo ip vari domini diversi tipo: www.dominio1.it , www.pincopallino.com , www.dominio2.com

  • Aprite il terminale e scrivete  "sudo su" vi verrà richiesta la password del vostro account (inseritela ovviamente)
  • digitata "nano /etc/apache2/extra/http-vhost.conf"
  • si aprirà un editor testuale e avrete a video del testo che sarà una cosa simile a questa
  • A questo punto spieghiamo cosa bisogna sostituire e a che serve:
  1. <VirtualHost *:80> -> Lasciamolo così
  2.  <Directory /Users/Carlo/Sites/> -> Qui bisogna inserire il path della directory dove risiede il sito web
  3. Options MultiViews FollowSymLinks -> Lasciare così
  4. AllowOverride All -> è Stato spiegato nell'articolo precedente
  5. Order allow,deny -> Lasciare così
  6. Allow from all
  7. </Directory>
  8. ServerAdmin email@dominio.it -> sostituire con la vostra email
  9. DocumentRoot /Users/Carlo/Sites -> Qui bisogna inserire il path della directory dove risiede il sito web
  10. ServerName http://www.webandtranslation.it -> Scrivere l'url completo del sito web
  11. </VirtualHost>

In questo moto potremo inserire quanti Virtual host vogliamo, una volta terminato ci basta per salvare usare la seguenza di comandi Ctrl+X e poi dopo premere S

  • A questo punto non ci resta altro che digirare questo comando "apachectl graceful" che permette ad Apache di aggiornare le modifiche, ed il gioco è fatto.
Scritto il 26/11/2010

Lascia un Commento



Lascia un commento

N.B. I messaggi sono soggetti a controllo preventivo, quindi non saranno pubblicati direttamente, ma solo dopo conferma da parte dell'amministratore di sistema. Si prega di non lasciare commenti offensivi, o che possano ledere la dignità di alcuno, si ricorda che verranno salvati i dati (IP,ecc..) per eventuali azioni legali,in caso di illeciti, agli organi competenti.

Nome
Mail (Non verrà pubblicata)
WWW:
Messaggio:
Pagina Creata in 0.9659 secondi.